Perché continuo a bruciare grassi dopo la corsa?

Perché continuo a bruciare grassi dopo la corsa?
Stampa |

È innegabile che oltre agli innumerevoli benefici per la salute derivanti dalla running, molte persone corrono anche per perdere peso, ma quello che forse non si sapeva fino ad ora è che una volta terminata la sessione, si continua a bruciare i grassi. Pertanto, in questo articolo risponderemo alla seguente domanda: Perché continuo a bruciare grassi dopo lacorsa?

Perché continuo a bruciare grassi dopo la corsa?

Detto questo, che tu sia uno di quei scarpe da running che indossa le sue scarpe da running per questo scopo o uno molto diverso, questo articolo ti interessa e sei sicuro di trarne una preziosa lezione. Quindi, sedetevi, rilassatevi e godetevi la lettura.

Perché continuo a bruciare grassi dopo la corsa?

In risposta alla domanda che ci riguarda, Iker Muñoz, il nostro direttore sportivo di Runnea, dice che "se abbiamo fatto un allenamento intenso o di lunga durata, in misura maggiore o minore avremo usato il metabolismo anaerobico. Questo causerà il cosiddetto "debito di ossigeno" che è un aumento del consumo di ossigeno alla fine dell'esercizio".

Pertanto, si potrebbe dire senza dubbio che dopo un intenso esercizio fisico il corpo brucia più grasso perché ha generato "debito di ossigeno", un concetto, forse nuovo per molti, su cui Iker Muñoz si sofferma. "Per capire questo concetto si potrebbe fare una similitudine tra i giri di un motore e il corpo. Abbiamo portato il nostro motore a più giri del normale, e abbiamo dovuto tirare qualche deposito extra per mantenere l'intensità. Quando ci fermiamo, questi serbatoi supplementari devono essere riempiti. Pertanto, il nostro metabolismo continua ad accelerare e quindi a consumare energia, in molti casi, energia che proviene dal grasso", osserva e afferma anche questo:

Nelle persone poco allenate, un'intensità da moderata ad alta intensità aumenterà già il loro tasso metabolico basale, che può durare da ore a giorni

Perché brucio ancora grasso dopo la corsa? - foto 2

Ma così come è di vitale importanza sia l'intensità che la durata dell'esercizio eseguito, dove Iker Muñoz confessa che "normalmente , l'allenamento di tipo HIT haunimpatto maggiore su questo fenomeno", così è anche essenziale mangiare e bere, come indica il nostro RunTester di Runnea. "Seil mio obiettivo è quello di ridurre il contenuto di grassi, non è consigliabile bere una bevanda zuccherata, perché questo tipo di bevanda riduce al minimo la nostra capacità di consumare più grassi", dice.

Quanto tempo e a che intensità bisogna correre per perdere peso?

Anche se ogni corridore ha obiettivi diversi, se si vuole recuperare rapidamente dallo sforzo di essere in uno stato ottimale il più presto possibile, Iker Muñoz, dice che "l'assunzione di una bevanda con carboidrati con un alto indice glicemico e proteine può essere un'opzione appropriata.

Indossare più strati di indumenti favorisce la combustione dei grassi?

Allo stesso modo, Iker Muñoz, rompe un mito che si è affermato da tempo nella comunità dei corridori, si parla della correlazione tra la perdita di grasso e il fatto di indossare più strati di vestiti dopo l'esercizio fisico. Come sottolinea, con queste abitudini, invece di bruciare i grassi, "quello che stiamo facendo è rendere difficile la fuoriuscita del calore e aumentare l'ipertermia. Mettere su strati di indumenti non influisce sul nostro consumo di grassi, e infatti, può farci consumare meno a causa dell'aumento dello stress da calore, che aumenterà la glicolisi".

Perché continuo a bruciare grassi dopo la corsa? Il motivo: correre con molti strati di vestiti

Non dobbiamo dimenticare che, soprattutto, ciò che non dobbiamo mettere a rischio in nessun caso è la nostra salute, e per questo motivo dobbiamo evitare pratiche che la danneggino. È particolarmente importante prendersi cura sia della nostra dieta che dell'onere della formazione, essendo Runnea Academy un'ottima opzione che offre sia un piano di formazione che un'alimentazione completamente personalizzata in modo da potersi allenare e competere con le maggiori garanziee ottenere il meglio da essa.

Link correlati

  1. Quanto tempo e a che intensità bisogna correre per perdere peso?

    Quanto tempo e a che intensità bisogna correre per perdere peso?

    Abbiamo parlato con il nostro direttore sportivo della Runnea Academy, Iker Muñoz, di quanto tempo e a quali intensità andare a correre, se il nostro obiettivo principale è quello di bruciare più grasso possibile per perdere peso. Rispondiamo alle domande principali
  2. Perché e come usare gli elastici negli esercizi di forza/riscaldamento per i corridori?

    Perché e come usare gli elastici negli esercizi di forza/riscaldamento per i corridori?

    Perché e come usare gli elastici negli esercizi di forza/riscaldamento per i corridori Vi diciamo quali sono i benefici dell'uso delle bande, come farlo correttamente e con quali aree del corpo lavoriamo. L'uso di questo materiale sportivo può essere molto rilevante quando si tratta di avanzare come corridore e di ottenere maggiori prestazioni.
  3. Cosa sono le zone di formazione?

    Cosa sono le zone di formazione?

    Cosa sono le zone di formazione? Nell'allenamento sportivo, di solito dividiamo le diverse intensità di lavoro in zone di allenamento, che a loro volta sono associate a diversi adattamenti. Il modo più comune per determinare queste zone è quello di effettuare diversi tipi di test, sia in laboratorio che in pista, a seconda delle diverse variabili: frequenza cardiaca, velocità, potenza, ecc.
  4. Un elevato volume di chilometri va a beneficio o danneggia il corridore di resistenza?

    Un elevato volume di chilometri va a beneficio o danneggia il corridore di resistenza?

    Un elevato chilometraggio associato ad un aumento esponenziale (in breve tempo) può causare affaticamento indesiderato, mancanza di recupero e aumentare il rischio di lesioni. Se l'aumento di volume (chilometri) è progressivo, segnato nel piano e risponde a un obiettivo o a obiettivi specifici, non avrà alcun effetto negativo.
  5. Le migliori scarpe da running con piastra in carbonio

    Le migliori scarpe da running con piastra in carbonio

    Dopo il regolamento IAAF in materia, le principali marche di scarpe da running da running hanno già aperto il divieto di scarpe da running con piastre in carbonio: massima reattività con buone prestazioni per correre più velocemente e battere i record personali

© RUNNEA Copyright 2020.