Strategie per affrontare una competizione di lunga durata

Strategie per affrontare una competizione di lunga durata
per Cassandra Merlino Stampa | Viernes, 02 de noviembre 2018

Partecipare a una competizione di lunga durata, prendono mesi di preparazione, sforzi e sacrifici. Iker Muñoz, dottore in attività fisica e scienze dello sport e allenatore nazionale di triathlon, ci indica, attraverso una masterclass, alcune delle strategie a prendere in considerazione se vogliamo partecipare a una competizione di lunga durata. "è importante che quando parliamo di lunga durata o di lunghissima durata capiamo che ci sono gare di circa 4 ore o più di quattro ore", informa Iker Muñoz, mentre fa riferimento all'importanza di "avere alcune piccole linee guida o una serie di azioni che possiamo eseguire per ridurre lo stress prodotto dalla competizione".

Strategie per completare con successo una competizione a lunga durata

Strategie per affrontare una competizione di lunga durata, running

Avere gli obiettivi chiari in testa e pianificare la gara giorni prima della data saranno alcuni aspetti da tenere in considerazione. Avere sotto il controllo i diversi fattori presenti nella competizione, ci aiuterà a rimanere più tranquilli. Conoscere bene le esigenze della prova, le difficoltà, la climatologia e la distanza esatta, ci permetterà evitare il nervosismo. Avendo l'attrezzatura preparata un giorno o diversi giorni in anticipo, prova i vestiti e le scarpe, sappi che la strategia alimentare che porterò è importante ", consiglia Iker Muñoz, in breve, non lasciare per l'ultimo minuto alcuni aspetti che possiamo provare precedentemente.

Catalogo scarpe running

Prima della gara: ridurre lo stress

Sarà molto importante cercare di ridurre lo stress, il più possibile, prima dalla competizione. Dopo un lungo anno di preparazione, arriva il giorno della gara e il nervosismo e l'ansia appaiono, "inevitabilmente ci viene posta una serie di domande come:" Sarò davvero pronto? Ho una strategia corretta? ", sottolinea l'allenatore dell'Academy Win, Iker Muñoz. Dobbiamo lavorare sodo per evitare al massimo lo stress pre-competitivo se vogliamo sfruttare al massimo il giorno della gara.

Ma, cosa facciamo per ridurre lo stress prima della competizione? Va be', non è facile però ci sono alcune linee guida che possiamo seguire per avere, per quanto possibile, un maggiore controllo sui diversi aspetti della gara, "molto semplice, se la competizione è in un'altra provincia o in un altro paese, non andare con il tempo giusto, a volte non sappiamo bene dove andare", per questo motivo, sarebbe molto interessante conoscere bene il luogo dove il luogo di raccolta dei numeri e conoscere il punto esatto di partenza della gara, informa Iker Muñoz.

Strategie per affrontare una competizione di lunga durata, pianificazione

8 errori che i corridori devono evitare a tutti i costi

  • Pianificazione della gara

Se è la prima volta che partecipi a una gara di queste caratteristiche, conoscere i diversi punti di controllo e di rinfreschi, "non hai bisogno di memorizzare il profilo della gara ma, sapere dove saranno posizionati i rinfreschi liquidi e solidi, in modo da poter iniziare la gara in piccoli traguardi e completarla nel miglior modo possibile", sottolinea l'allenatore Iker Muñoz. Sicuramente chi ha già partecipato in una competizione così, o chi, invece conosce il percorso della gara, continuano a segnare questi ponti "di vita".

Strategie per affrontare una competizione di lunga durata, percorso

  • Conoscere il profilo della gara

Sapere quale ritmo indosseremo durante la gara ci aiuterà a completare con successo la competizione. Segnare un obiettivo e sapere qual è il ritmo che dovremmo seguire in ogni momento, ci aiuterà a finire la competizione con successo. "Sapere gli orari dei tagli, molto importanti, per controllare che non entriamo dopo ore per non essere squalificati", ci assicurerà un successo maggiore durante la gara, afferma Iker Muñoz. Le ore prima della competizione sarà importante fare un piccolo rivedere la strategia alimentare che porteremo avanti in competizione, "sapere come inizierò, quanto spesso mi idrerò, inizierò la gara in diverse fasi, ad ogni momento dovrò prestare attenzione ad una cosa", ci spiega l'allenatore nazionale del trialton Iker Muñoz.

Strategie per affrontare una competizione di lunga durata

Momenti di rilievo durante la gara

"Ci sono molti momenti da sottolineare durante la gara", afferma Iker Muñoz, "ma possiamo fare una piccola distinzione di 3 parti in una gara: i primi momenti, la parte centrale della competizione e la fine della gara". Sebbene un'ottima pianificazione è essenziale per concludere con successo la gara, ci sono anche situazioni imprevedibili. Ma fare una piccola distinzione delle diverse parti in una gara, ci aiuterà a gestire meglio le nostre emozioni.

  • Primi momenti

È importante che durante i primi minuti e chilometri del test non siamo infettati dall'euforia né superiamo il nostro ritmo medio. Lo stress o l'ansia possono farci ripartire con un'intensità maggiore rispetto alla media, e ciò può portare a un calo delle nostre prestazioni verso la metà della gara o anche alla fine della gara", afferma Iker Muñoz.

Strategie per affrontare una competizione di lunga durata, velocità

  • La parte centrale della competizione

Optare per la velocità di crociera, cioè, raggiungere una velocità costante senza grandi modifiche. "Non guardare o seguire il ritmo dei concorrenti vicini, fare la nostra competizione, continuare con il ritmo che abbiamo fissato", avverte l'allenatore dell'Academy Win.

  • Fine della gara

L'obiettivo principale del corridore sarà raggiungere l'obiettivo in buone condizioni. Senza dubbio è una fase critica, la fatica pesa sempre di più. Come sottolineato da Iker Muñoz, è normale essere invasi da pensieri negativi che derivano dalla fatica. Per questo motivo è così importante sapere gestire le emozioni e poter far fronte a quella sensazione di disagio.

Strategie per affrontare una competizione di lunga durata, finale

Strategie competitive a tenere molto presente

Iker Muñoz ci sà alcune strategie competitive che può aiutarci ad affrontare la competizione nel miglior modo possibile. Indichiamo alcuni di loro:

  • Decompone la gara in diversi blocchi: ogni blocco è associato a un'immagine e / pensiero. Non pensare solo alla fine del percorso, concentrati sugli obiettivi più vicini.
  • "Non aumentare il ritmo sopra la nostra media, non farti trasportare, perché mi farà male, sarà importante concentrarsi su se stessi, iniziare a divertirsi", avverte Iker Muñoz.

Strategie per affrontare una competizione di lunga durata, gestire emozioni

  • "Ma se stai affrontando una sfida molto grande ti consiglio di gestire lo stress e l'ansia, e per le strategie mentali, ti consiglio di metterti nelle mani di uno psicologo dello sport che ti aiuterà", consiglia Iker Muñoz.

Link correlati

  1. Le 6 scarpe da running ASICS più vendute che dovrebbero essere tra le tue preferite

    Le 6 scarpe da running ASICS più vendute che dovrebbero essere tra le tue preferite

    Questa volta, abbiamo voluto analizzare le scarpe da running più ricercate dagli utenti del nostro comparatore di prezzi e, allo stesso tempo, confrontare il risultato con le scarpe più vendute di Asics Running lungo questo anno 2018.
  2. Liberare il cattivo odore delle tue scarpe da running

    Liberare il cattivo odore delle tue scarpe da running

    Ci sono molti che si accontentano solo di "ventilare" quel paio di scarpe, trascurando completamente la loro corretta conservazione. Se quello che vogliamo è godere più a lungo delle nostre scarpe, sarà necessario dedicare un po 'di tempo alla sua conservazione e cura.
  3. 8 consigli per correre quando si dispone di poco tempo

    8 consigli per correre quando si dispone di poco tempo

    Se conciliare la vita personale e la vita lavorativa è già complicato, prendersi un po 'di tempo per l'attività fisica può essere considerato uno sport ad alto rischio! Ma sii calmo, In Runnea vogliamo presentarvi 8 consigli per correre quando non si dispone di poco tempo, prendete nota!
  4. 5 buone alternative nelle scarpe running per correre di notte e rendersi visibili

    5 buone alternative nelle scarpe running per correre di notte e rendersi visibili

    Ora che l'autunno è arrivato, la sua prima conseguenza diretta, a parte del notevole calo della temperatura esterna, è che c'è meno luce diurna, e questo significa che devi prendere cura della tua sicurezza quando esci a correre di notte dato che esistono scarse condizioni di visibilità.
  5. Iniziare a correre a 50 anni: 5 cose che nessuno ti dice sulla corsa quando invecchi

    Iniziare a correre a 50 anni: 5 cose che nessuno ti dice sulla corsa quando invecchi

    Anche se non hai mai avuto l'impulso di indossare un paio di scarpe da running, leggere questo articolo può essere abbastanza ispirazionale. Può ispirarti nella storia motivante di Deena Kastor, l'atleta che a 42 anni ha deciso di correre di nuovo la maratona di Chicago

© RUNNEA Copyright 2018.