HOKA Speedgoat 5


Servizi

Leggerezza
8
Ammortizzazione
9
Flessibilità
8
Risposta
9
Stabilità
8
Grip
8

Caratteristiche

Id
Values
Genere Uomo , Donna
Peso 292gr
Drop 5mm
Ammortizzazione Alto
Costituzione Leggero , Medio
Impronta Neutro
Superficie Trail
Uso Allenamento
Ritmo Medio , Alto
Piede Normale
Appoggio del piede Tallone
Distanza Maratona , ultra-trail
Sostenibilitá Vegane
Anno 2021

Foto HOKA Speedgoat 5:

Stiamo parlando di uno dei modelli di punta di questo rinomato e premiato marchio americano di calzature sportive: la HOKA Speedgoat 5. Non sorprende quindi che ogni nuovo aggiornamento sia uno dei piú attesi da una vasta gamma di atleti e, in questo caso particolare, gli amanti della montagna. Un riferimento per il terreno di montagna che presenta miglioramenti, ma con la stessa essenza di prestazioni che lo mantiene nelle situazioni privilegiate tra i bestseller.

HOKA Speedgoat 5, caratteristiche principali

Una scarpa all-terrain per affrontare qualsiasi tipo di avventura all'aperto, perché queste scarpe da trail running HOKA Speedgoat 5 hanno nel loro biglietto da visita di essere uno dei modelli più versatili del mercato. Infatti, la loro versatilità è tale che le Speedgoat non sono solo un riferimento per i corridori di trail, ma possono anche essere un'opzione ideale per gli avventurieri che fanno trekking, e su tutti i tipi di percorsi da seguire.

HOKA Speedgoat 5, caratteristiche principali

Per quanto riguarda quest'ultima edizione della HOKA Speedgoat 5, ci sono miglioramenti, naturalmente, ma anche caratteristiche che rimangono uguali alle versioni precedenti, e che la fanno essere la scarpa trail di riferimento che è.

Così, la performance di questa quinta versione della HOKA Speedgoat rimane alta. Per mantenere queste prestazioni dal primo all'ultimo chilometro, gli sviluppatori del prodotto dell'azienda californiana hanno scelto di mantenere la stessa composizione dell'intersuola della HOKA Speedgoat 4: schiuma CMEVA per garantire un alto grado di ammortizzazione e anche una flessibilità ottimale. Tuttavia, lo Speedgoat 5 rinforza la struttura del Meta-rocker per rendere il modello più stabile e solidale. Soprattutto per correre su terreni irregolari. E senza aumentare il peso della scarpa nel suo insieme.

HOKA Speedgoat 5, tomaia

Tuttavia, la più grande novità della HOKA Speedgoat 5 è nella tomaia. Una rete ingegnerizzata è inclusa per migliorare non solo l'adattabilità del modello, ma anche il suo comfort e la traspirabilità. Un altro dettaglio che non passerà inosservato in questo modello di trail running HOKA è il cambio di design. Possiamo dire che l'estetica di queste Speedgoat 5 è più in linea con i best seller HOKA Clifton 8 e HOKA ONE ONE Mach 4, con quelle cinghie estese nella zona del tendine d'Achille che rende più facile e veloce mettere e togliere la scarpa.

Sebbene la suola includa ancora la stessa mescola Vibram MegaGrip, insieme alla tecnologia Traction Lugs e a una suola con battistrada da 5 mm, HOKA sostiene che il modello è in grado di migliorare la sua capacità di trazione del 20% rispetto alla versione precedente della HOKA ONE ONE Speedgoat 4.

HOKA Speedgoat 5, suola

HOKA Speedgoat 5, specifiche tecniche

In breve, HOKA Speedgoat 5, un riferimento, se siete alla ricerca di una scarpa di formazione quotidiana per lunga distanza, anche se non si deve escludere per entrare in azione in gare di lunga distanza, come ultra, ad esempio. Inoltre, questa quinta versione è più stabile per affrontare i terreni più ruvidi e irregolari in montagna.

Per quanto riguarda le specifiche tecniche delle HOKA Speedgoat 5, troviamo un drop di 5 mm che supera leggermente quello del modello precedente.

Review da HOKA Speedgoat 5

Michele Carone

Michele Carone

Tester

8.6 8.6

Ho desiderato a lungo di indossare un paio di Hoka e ho finalmente avuto il piacere di farlo. Avevo aspettative molto alte su un marchio che mi piace molto per il modo in cui lavora, e devo dire che le sensazioni e i risultati delle mie sessioni di allenamento, per la prima volta, con un paio di scarpe Hoka ai piedi, sono state davvero molto buone. E non si tratta di scarpe qualsiasi, perché il modello di cui vi parlerò fa parte dell'acclamata gamma Speedgoat, che è stata rinnovata con una quinta straordinaria versione.

Non mi stupisce che Hoka sia uno dei marchi che stanno avendo successo nel mondo delle scarpe running e delle scarpe da trail, come vedremo ora con l'analisi delle nuove Speedgoat 5. La loro smania di migliorarsi giorno per giorno li porta, ad esempio, a reinventarsi e a migliorare anche prodotti con una lunga storia e una grande accoglienza come questa linea Speedgoat. E senza fare da spoiler, devo dire che con le modifiche apportate sembrano aver centrato la chiave giusta... Quindi diamogli un'occhiata!

Per quale tipo di corridore sono consigliate le Hoka Speedgoat 5?

Se parliamo di Speedgoat, parliamo di una scarpa orientata alle medie e lunghe distanze per un'ampia gamma di corridori. Anche se probabilmente sarà più adatta a corridori con peso medio e passo neutro, questa quinta versione può essere utilizzata anche da corridori leggeri che cercano una buona ammortizzazione per le corse lunghe e da corridori più pesanti per le corse di media distanza.

Recensione della Hoka SpeedGoat 5

Uno dei fattori chiave è la sua leggerezza. Con soli 291 grammi di peso, sono scarpe super leggere, al di là di quanto la figura possa ispirare. In effetti, scendere sotto la barriera dei 300 grammi, cosa che non è avvenuta con la Hoka Speedgoat 4, in un modello orientato alle lunghe distanze senza trascurare la stabilità, l'ammortizzazione e il comfort è da sottolineare.

Nel complesso direi che si tratta di una scarpe da trail running molto versatile, con la quale ogni runner può sentirsi dinamico e veloce quando necessario senza perdere sicurezza e vestibilità. Per me sono già una base per le mie corse lunghe.

Cosa ci è piaciuto di più della Hoka Speedgoat 5?

Come ho detto prima, è la prima volta che provo una Hoka e, anche se potrebbe sembrare un cattivo termometro per misurare la qualità di questo nuovo modello rispetto alle precedenti scarpe Hoka, penso che la mia opinione vi aiuterà molto. Perché? Perché sono 2 gli aspetti che mi hanno stupito di questo modello e, senza saperlo prima, coincidono con 2 delle modifiche più sostanziali delle nuove Speedgoat 5.

Recensione della Hoka SpeedGoat 5

Quali sono queste parti? La sua tomaia e la sua suola. Due aspetti fondamentali di ogni scarpa da trail running, perché in un mercato in cui tutti i marchi sviluppano al massimo le tecnologie e le combinazioni di intersuole, molte volte la suola e, soprattutto, la tomaia passano inosservate.

Non è questo il caso delle Speedgoat 5. La maglia, completamente rimodellata, si adatta perfettamente. La prima sensazione all'inserimento del piede è stata di "oppressione", ho avuto la sensazione che si trattasse di un modello un po' stretto nella sua forma (e in parte lo è), ma è stato quando si è allungata la linguetta che l'intera tomaia si è adattata perfettamente al mio piede avvolgendo il collo del piede. Da quel momento ho provato la sensazione di avere un calzino come scarpa ed è stata una sensazione che è durata per tutte le mie sessioni di allenamento.

Si tratta di una doppia maglia tecnica realizzata con la mescola Jacquard, anch'essa di origine riciclata e che, ad oggi, è una delle tomaie per il trail running che mi sono piaciute di più.

Abbiamo anche parlato della suola. Dopo diversi test in cui non riuscivo a trovare il feeling perfetto tra la mia impronta, la scarpa e il terreno, la suola di queste Speedgoat 5 di Hoka mi ha sorpreso. Sembra che abbiano migliorato un aspetto fondamentale del tallone, che era diviso dal resto della suola e aveva dato problemi di aderenza e durata. Beh, non c'è niente da dire, la sicurezza è assicurata.

Tacchetti di circa 5 mm, con una buona disposizione lungo tutta la suola, multidirezionali e realizzate con tecnologia Vibram Megagrip... Se questa non è un'assicurazione sulla loro sicurezza, non so cosa possa esserlo. Da amante dello skyrace e delle salite e discese, la trovo una suola perfetta per i terreni tecnici che ha anche molto potenziale su terreni più compatti e persino su superfici grasse, anche se il fango non è il loro forte.

Opportunità di miglioramento per la Hoka Speedgoat 5

Recensione della Hoka SpeedGoat 5

Sezione difficile da descrivere poiché, in questo primo contatto con il marchio, praticamente tutto il modello mi ha fatto innamorare. Tuttavia, potrei chiedere a Hoka di apportare alcune modifiche o di soddisfare determinate esigenze, più come individuo che come critica alla scarpa stessa.

Uno di questi è senza dubbio l'aumento del profilo della scarpa. Si tratta di un modello con un drop di soli 4 millimetri, con un'intersuola composta da schiuma CMEVA con grande ammortizzazione e flessibilità. Sì, so che la linea di queste Speedgoat è sempre stata a profilo medio-basso e che in molte occasioni è la migliore per la velocità nei tratti più compatti e stabili, ma come corridore che soffre alle ginocchia, un profilo leggermente più alto non sarebbe male.

Come ho detto, una semplice osservazione di un corridore popolare che è abituato a profili più alti. Ma non c'è nulla da ridire sull'ammortizzazione, che è fantastica fin dal primo minuto. Resta solo da vedere la sua durata, così come la durata della suola, che a prima vista e dopo i primi contatti e qualche "stress test" nelle corse lunghe, sembra farla essere una scarpa che userò per molto tempo...

Quali sono i principali concorrenti della Hoka Speedgoat 5?

Tenendo conto del profilo un po' ridotto, della leggerezza, della calzata e della trazione, alcuni dei modelli con cui potremmo confrontare queste Hoka Speedgoat 5 sono i seguenti:

Conclusioni finali sulla Hoka Speedgoat 5

Recensione della Hoka SpeedGoat 5

Riassumendo un po' le sensazioni delle mie sessioni di allenamento con le Hoka Speedgoat 5, parlerei di scarpe da trail running versatili, leggere e molto comode, con tutto ciò che ne consegue. Comfort sia nel battistrada che nella calzata, uno dei più comodi che ho provato fino ad adesso.

La struttura del tallone, pur essendo un tocco caratteristico del marchio, non è male ricordare che è perfetta per aiutare a mantenere ben protetto il tanto odiato tendine d'Achille.

Hoka reinventa un modello, la Speedgoat , per migliorarne la calzata, la leggerezza e la trazione, un must per le corse medio-lunghe. Se io, che di solito sono piuttosto severo nella scelta dei nuovi modelli, me ne sono innamorato, sono sicuro che lo farete anche voi.

Opinioni di HOKA Speedgoat 5

Sii il primo a scrivere una recensione

- -

Valutazione media
Dagli utenti

Max: -
Min: -

Leggerezza

-

Ammortizzazione

-

Flessibilità

-

Risposta

-

Stabilità

-

Grip

-

Domande e commenti da HOKA Speedgoat 5

Non ci sono domande o commenti