Mizuno Wave Ultima 9

Mizuno Wave Ultima 9
Mizuno Wave Ultima 9
Prezzo originale Mizuno 120,00 €
Da 125,00 € Su 1 Negozi
Avviso di prezzo
Confronta
8.7 8.7

Genere

taglie


Servizi

Leggerezza
8
Ammortizzazione
10
Flessibilità
7
Risposta
9
Stabilità
8
Grip
8

Caratteristiche

Id
Values
Genere Uomo , Donna
Peso 260 gr
Drop 10 mm
Ammortizzazione Alto
Costituzione Medio , Forte
Impronta Pronatore , Neutro
Superficie Asfalto
Uso Allenamento
Ritmo Basso , Medio
Piede Normale
Appoggio del piede Tallone

 Mizuno Wave Ultima 9: La famiglia Wave Ultima di Mizuno, essendo uno dei modelli più richiesti appare come un modello quasi distaccato del marchio giapponese, soprattutto se ci focalizziamo sui modelli delle scarpe da allenamento. Questa saga stilosa raggiunge la sua nona versione con una serie di miglioramenti notevoli che le permettono fare il salto di qualità. Nonostante le sue molteplici novità tuttavia non possiamo dire che le Mizuno Wave Ultima 9 rappresentano un rinnovamento totale rispetto ai modelli antecedenti, dato che mantiene moltissime prestazioni che già si possono distinguere nel modello precedente, le Mizuno Wave Ultima 8

Senza alcun dubbio, la novità più importante delle Mizuno Wave Ultima 9 risiede nell'incorporazione della nuova ed innovativa tecnologia CloudWave del marchio giapponese e che troviamo in altri modelli come, per esempio,  la famosa Mizuno Wave Rider 21 e la nuova Mizuno Wave Sky. Grazie proprio al CloudWave, la Wave Ultima 9 migliora le sue prestazioni in quanto ad ammortizzazione, risposta più reattiva, stabilità e leggerezza.  

Come abbiamo già visto nelle Wave Ultima 8, gli esclusivi composti U4ic e U4icX si sono distinti e sono ancora una volta stati utilizzati anche per questa nona versione delle Wave Ultima. Grazie ad esse il modello continua ad assicurare un maggiore ritorno di energia e contribuisce ad esercitare una transizione più leggera e fluida, grazie alla sua intersuola migliorata e al nuovo rivestimento plantare in U4icX. 

Più novità degne di note per le Mizuno Wave Ultima 9

Mizuno Wave Ultima 9

Tuttavia, a parte la tecnologia CloudWave, le Wave Ultima 9 incorporano anche un'altra serie di novità importanti. Per esempio la suola con una nuova configurazione e il cui disegno, non solo apporta maggiore aderenza sul terreno, ma aumenta anche la sensazione di comodità in appoggio. 

D'altra parte, due dettagli che nemmeno devono esser dimenticati, riguardano il fatto che le Mizuno Wave Ultima 9 aggiungono alla lista dei miglioramenti una nuovo sottopiede anatomico e una punta rinforzata che permettono aumentare il comfort e anche la protezione durante la corsa.  

Quindi, il nono rilascio delle Mizuno Wave Ultima presentano dei cambi davvero significativi rispetto alle versioni anteriori, senza però perdere la loro essenza di scarpa da allenamento, con buona ammortizzazione e pensate per runner dall'appoggio neutro dal peso leggero quanto elevato. 

Sistema ammortizzante migliorato

Il sistema ammortizzante migliorato, la stabilità maggiore e la protezione massima di questa calzatura sono dettagli importanti che troviamo sia nella versione per uomo sia nella versione per donna. La Mizuno Wave Ultima 9 risulta essere oltre che morbida e flessibile, anche molto leggera. Il peso per la scarpa maschile è di 305 grammi e per la versione femminile di 255 grammi. Per il drop siamo sui 12 mm. Sia per la versione maschile che per quella femminile sono disponibili due colori tra i quali scegliere che sono classici, ma allo stesso tempo freschi come lo stile delle Wave Ultima 9 di Mizuno. 

La tomaia è caratterizzata da un mesh traspirante ed anti-abrasione che fascia il piede alla perfezione assicurando una corretta traspirazione e comodità. Questo dettaglio è molto importante perché quando si sceglie di andare a correre per allenarsi e fare quindi attività fisica, è fondamentale andare a scegliere un modello che si adatti perfettamente al nostro modo di correre per evitare bruschi movimenti che possono causare slogature o appoggi sbagliati che possono lo stesso creare problemi ai piedi, alle caviglie e ai polpacci.

Mizuno Wave Ultima 9 bianco

L'adattamento della Mizuno Wave Ultima 9 a runner dal peso consistente, la rende ideale per chi vuole fare allenamento assicurandosi il giusto ritorno di energia per uno slancio maggiore. Le tecnologie della Wave Ultima 9 come abbiamo visto, richiamano i modelli antecedenti se non per la novità della tecnologia Wave che è stata rinnovata ed è una tecnologia che soddisfa veramente qualsiasi esigenza a livello di ammortizzamento e stabilità nei movimenti. La tecnologia che aiuta a ridurre i piccoli traumi dovuti all'appoggio e fornire la giusta energia per lo stacco si chiama, invece, Smooth Ride. 

Presente anche in questa versione la tecnologia Mizuno Intercool che consiste in sistema di ventilazione che troviamo posizionato lungo l'intersuola e serve a mantenere il piede sempre asciutto e fresco il che rappresenta un elemento indispensabile quando si utilizza una calzatura di ogni genere. Inoltre, il vostro piede sarà sempre e comunque comodo perchè la nuova Mizuno Wave Ultima 9 dispone del Dynamotion Fit, grazie al quale la scarpa si adatta alla forma e al movimento naturale di ogni piede.

Mizuno Wave Ultima 9 verde

Mizuno Wave Ultima 9 bianco

Review da Mizuno Wave Ultima 9

Michele Carone

Michele Carone

Tester

8.3 8.3

Leggerezza

9.0

Ammortizzazione

9.0

Flessibilità

9.0

Risposta

9.0

Stabilità

8.0

Grip

8.0

Prosegue la grande serie della Mizuno che continua a investire sulle ultime tecnologie cercando di fonderle in un prodotto che accetta i compromessi, e incorpora le qualità riscontrabili nelle scarpe da performance della casa produttrice giapponese. Tutti gli affezzionati al modello precedente possono stare tranquilli: la filosofia è rimasta la stessa, anzi per chi tanto decantava l'ammortizzamento della ultima 8, il comfort è migliorato a vantaggio di maggiore stabilità nella prestazione.

Al parco o sull'asfalto la nuova scarpa da running Ultima 9, si adatta a ogni superficie preservando il più possibile il runner dai traumi di una lunga corsa. Ma il comfort e la stabilità non sono le uniche peculiarità: l'abbiamo provata in vari allenamenti, sotto prove di tutti i generi per avere uno sguardo d'insieme, fino all' "ULTIMA" prova.

Mizuno Wave Ultima 9 caratteristiche

Può interessarti: Mizuno Wave Ultima 10

Intersuola e ammortizzazione

L'ammortizzazione come già annunciato conserva la tecnologia Wave, carta vincente per la Mizuno che batte il nomale CUSHINOM. Come delle onde, non a caso è stato scelto questo nome, l'urto d'impatto tra piede e superficie viene propagato sull'intera suola in modo da diminuire la risposta all'appoggio, e restituendo una sensazione di un contatto smorzato. Il "wave", particolarmente adatto a tutti coloro che preferiscono la corsa "rullata", non ostacola chi adotta uno stile di corsa più raffinato e corretto sull'avampiede. Essa è estesa per tutta la suola senza trascurare nessun punto andando a dissolversi verso l'avampiede.

Non stiamo parlando di comode ciabatte da indossare dopo lavoro per rilassare i piedi, ma le sensazioni sono confrontabili. Questa tecnologia è rinomata per la ottima flessibilità e anche la buona reattività, senza rinunciare a quanto detto prima sulla comodità. Certo, un prezzo si dovrà pur pagare e quello sarà sul peso di 305 gr (255 nella versione femminile). Non il massimo della leggerezza ma non è appunto pensata per ritmi eccessivamente veloci, e per un profilo d'atleta che registra un peso inferiore ai 65 kg, ricordando sempre che è una scarpa prettamente da allenamento.

Come era il caso nella Wave Ultima 8, gli esclusivi U4ic e U4icX sono presenti in questa nona puntata del Wave Ultima 9. Tecnologie con cui il modello continua a garantire maggiore ritorno di energia, e aiuta a gestire una transizione liscia e fluida, grazie alla sua migliore intersuola e sottopiede nuovo (U4icX), più accorto del punto di vista anatomico. 

La texture della suola non è quella tipica già vista negli altri modelli: molto scanalata e resistente, come anticipato. Una delle caratteristiche principali è appunto la versatilità sulle superfici che si scelgono per la nostra corsa. Pensata per un appoggio neutro, o di leggera pronazione, l'usura di quest'ultima componente è stata molto ridotta.

Mizuno Wave Ultima 9 upper rinnovato

Tomaia

Quanti di voi spesso hanno accusato un eccessivo surriscaldamento del piede? Tutto questo è dipeso dalla tramatura della tomaia, che cerca di mantenere in equilibrio termico l'interno con l'esterno. Con "Mizuno intercool" la scarpa si presenta con una tomaia che differisce per ogni parte del piede a seconda della funzione.

Nella zona avanti al metatarso prima di giungere alla punta sono ben visibili i fori della "airmesh technology" per il passaggio dell'aria. Provando la scarpa anche per lunghi allenamenti, il piede rimane a una giusta temperatura, ovviamente l'esito di questa prova è sempre dipeso dal tipo di calze che si usano, ma anche con calze non troppo tecniche, la prova può dirsi superata. Non l'asciatevi intimorire dall'imbottitura che avvolge il tallone: essa consente una buona presa della caviglia preservata da eventuali traumi e garantisce in accordo con la filosofia Mizuno a uno sforzo pressoché limitato del tendine d'Achille.

Ebbene sì, forse molti l'avranno notato, ma la tendenza della casa giapponese è proprio questa. Non a caso anche per questo modello il drop scelto è di 12 mm, che tiene già in tensione il polpaccio, riducendo al minimo il lavoro del suddetto tendine. Aderenza e allacciatura della scarpa ottime, con lacci tubolari e resistenti. Lo sguardo viene catturato anche dalla nuova punta rinforzata notevolmente rispetto ad altre componenti.

Molto spesso chi ha un piede magro accusa, a lungo andare, su alcuni modelli l'eccessiva deformazione del plantare che nella nuova Ultima 9 risulta essere leggermente stretto per evitare l'effetto descritto. Un eccessivo "gioco" del piede all'interno della scarpa come sappiamo dà luogo a spiacevoli vesciche che costringono spesso il runner a stop non programmati. La scarpa grazie al Dynamotion Fit, si adatta alla forma del piede soprattutto quando esso è in movimento. Cosa è cambiato?

Per essere sintetici ecco qui le novità di questo modello:

  • - Nuova punta rinforzata.
  • - Tomaia più traspirante con miglioramento della tecnologia "airmesh".
  • - Sottopiede anatomico U4ic - U4icX.
  • - Nuova suola.

Conclusione: tipo di runner e ritmi d'allenamento

Il profilo d' atleta per questo modello vede il parametro del peso che oscilla dai 75 kg in su, per assicurare in tutti i modi una piacevole sensazione di corsa anche per chi non ha un gesto perfetto e preferisce l'appoggio di "rullata" (tallone) piuttosto che avampiede. È così garantito un allenamento preservato da infortuni che spesso sono il frutto di urti e tempi di appoggio troppo lunghi. Gli atleti più leggeri che vorranno scegliere questa scarpa, lo facciano sapendo che non abbiamo il massimo della leggerezza, ma in compenso abbiamo ottime protezioni e buoni compromessi quanto a reattività (simile alla serie Rider).

Anche provando la scarpa in allenamenti veloci, essa ha un'ottima risposta su ritmi anche inferiori a 3'30" al km. Per il profilo d'atleta prima descritto i ritmi che permette la scarpa sono inscrivibili nell'intervallo 4'30" - 5'30" al km (tempi riferiti a un ritmo medio).

Appoggio del piede neutro, o in leggera pronazione requisiti da tener d'occhio per utilizzare questa scarpa, si astengano dalla scelta chi abbia un'accentuata pronazione o supinazione.

Opinioni di Mizuno Wave Ultima 9

8.7 8.7

Valutazione media
Dagli utenti

Max: 8.7
Min: 8.7

Leggerezza

9.0

Ammortizzazione

9.0

Flessibilità

9.0

Risposta

9.0

Stabilità

8.0

Grip

8.0

1 gli utenti hanno valutato questo modello scarpe running:

Mostra 1 da 1
Runnea

Runnea

8.7 8.7

Leggerezza

9

Ammortizzazione

9

Flessibilità

9

Risposta

9

Stabilità

8

Grip

8

Domande e commenti da Mizuno Wave Ultima 9

Non ci sono domande o commenti

Notizie da Mizuno Wave Ultima 9

3 le notizie parlano di questa scarpa
E' necessario riscaldarsi prima di correre?

E' necessario riscaldarsi prima di correre?

In questo articolo parleremo del molte volte dimenticato e quasi sottostimato riscaldamento. È molto importante conoscere bene la nostra capacità per poter adeguare il riscaldamento alle nostre esigenze, non sarà lo stesso per raggiungere una corsa di media, bassa o alta intensità. Scopri come farlo!

7 suggerimenti per perdere peso dopo i 40

7 suggerimenti per perdere peso dopo i 40

Se sei più vicino all'equatore della tua vita che dell'adolescenza, ti consigliamo di prendere in considerazione questi suggerimenti per aiutarti a perdere peso. Alcuni sembreranno fondamentali, ma ciò non significa che non siano altrettanto efficaci.

Come preparare la corsa per il tuo primo triathlon

Come preparare la corsa per il tuo primo triathlon

L'atleta di Valencia di Skechers, tre volte campione del mondo di ITU nella modalità del Triathlon Cross, ti insegna ad affrontare le tre prove della competizione: nuoto, bici e corsa a piedi con le massime garanzie.