Nike Pegasus 38


Servizi

Leggerezza
Ammortizzazione
Flessibilità
Risposta
Stabilità
Grip

Caratteristiche

Id
Values
Genere Uomo , Donna
Ammortizzazione Neutro , Alto
Costituzione Leggero
Impronta Neutro
Superficie Asfalto
Uso Allenamento , Varie
Ritmo Medio , Alto
Piede Normale
Appoggio del piede Tallone
Distanza 10K , Mezza maratona , Maratona

Foto Nike Pegasus 38:

Parlare della Nike Pegasus 38 è parlare di una delle saghe più iconiche e leggendarie del mondo della running; un emblema per gli amanti di questo sport e un vero bestseller che continua a mietere successi. Un rilascio molto atteso già confermato, 29 aprile 2021, che, di sicuro, occuperà una posizione privilegiata nella lista delle migliori scarpe da running 2021 e se non, tempo al tempo! Come risultato della costante evoluzione e innovazione del marchio americano, la serie Pegasus ha già raggiunto la sua 38esima edizione, ma cosa c'è di nuovo nella nuova Nike Air Zoom Pegasus 38? Prendete nota!

Questa è una delle scarpe da running più vendute nella storia della running e un'icona assoluta per i corridori popolari e gli atleti d'élite. I dettagli ufficiali di quest'ultimo aggiornamento non sono ancora stati rilasciati, ma tutto sembra indicare che la nuova Nike Pegasus 38 continuerà il trend impostato dal modello precedente. Una modello che ha significato un cambio di concetto in questa prestigiosa saga grazie all'implementazione pionieristica della tecnologia React nell'intersuola, e una completa riprogettazione della sua tomaia, il risultato? Una scarpa da allenamento per le corse lunghe che ti permette di correre più velocemente e migliorare i tuoi tempi.

Nike Pegasus 38, aspettative della squadra RUNNEA - foto 1

Nike Pegasus 38, tutte le sue nuove caratteristiche e punti di forza

Essendo una delle scarpa da running più attese dell'anno, dobbiamo chiarire che presentano cambiamenti sottili, senza aggiornamenti radicali rispetto alle versioni precedenti, come abbiamo visto in altre scarpe top di gamma del marchio Oregon -leggi la Nike Vomero 15, per esempio-. Tuttavia, e come siamo abituati da Nike, i miglioramenti che queste Pegasus 38 portano con loro sono progettati per mantenere questo modello mitico per i corridori neutrali in cima al podio. L'evoluzione di questo modello è palpabile a partire dalla Nike Pegasus 34. Ecco perché queste Pegasus 38 sono ancora leggendarie, e il produttore sportivo americano approfitta della sua icona per mostrare tutte le sue innovazioni tecnologiche ed estetiche. Un segno totale di evoluzione permanente.

Due dettagli che spiccano in queste Nike Pegasus 38 sono che recuperano la caratteristica unità Zoom Air nella parte anteriore della scarpa, che favorisce una maggiore elasticità in ogni falcata. Ma anche la sua tomaia è aggiornata per offrire un migliore adattamento al piede, soprattutto nella zona del mesopiede. L'idea è quella di massimizzare la fiducia nella corsa, aiutando il corridore a correre di più e più a lungo.

Non sembra che l'intersuola incorpori grandi innovazioni rispetto al suo predecessore in termini di tecnologia. A priori, i progettisti del prodotto ripetono l'implementazione dell'innovativa e vincente schiuma React a tutta lunghezza, che garantisce un'ammortizzazione ottimale, ma anche una risposta più reattiva per godere di transizioni più fluide in gara. Allo stesso modo, l'unità Zoom Air nell'avampiede è in grado di fornire un ritorno di energia migliore e più reattivo, come era nella Nike Pegasus 37.

Nike Pegasus 38, tutte le sue notizie e specifiche tecniche

Cosa c'è di veramente nuovo nella Nike Pegasus 38?

Così, nel capitolo delle principali novità, i designer di prodotti Nike hanno dato un'occhiata indietro un po', e prendendo la Nike Pegasus 35 come riferimento, quest'ultima versione presenta una nuova ultima. La sua missione è concentrata nel fornire più spazio nell'avampiede, assicurando così che le dita dei piedi abbiano assoluta libertà di movimento. In questo senso, Nike non è rimasta sorda alla diffusa denuncia delle forme troppo strette.

D'altra parte, il nuovo materiale tecnico a rete nella tomaia non solo la rende più traspirante, ma contribuisce anche ad aumentare il grado di comfort e morbidezza, che si traduce in migliori prestazioni per tutti i tipi di corridori, dai più esperti a quelli che stanno appena iniziando nel mondo della running.

Parlando delle modifiche significative nella tomaia, vale anche la pena menzionare che la lingua è stata progettata come un pezzo separato, ed è anche usata come risorsa per offrire un'ammortizzazione extra con una maggiore quantità di schiuma.

Vale anche la pena notare che queste Pegasus 38 Nike hanno una vestibilità più personalizzata rispetto alla versione precedente, grazie all'inclusione del sistema di allacciatura individuale, che migliora la sensazione di vestibilità e dinamismo.

Un altro degli aspetti più notevoli della Nike Pegasus 37 si è concentrato sulla sua leggerezza, questa scarpa da allenamento ha notevolmente alleggerito il suo peso; mettendola sotto la barriera dei 300 grammi. Una realtà che è ancora valida in queste Pegasus 38, e non perdono l'essenza di una corsa davvero fluida.

Nike Pegasus 38: l'evoluzione della saga più iconica del mondo del running - foto 2

Nike Pegasus 38: l'evoluzione della saga più iconica del mondo del running.

In termini di specifiche tecniche, la Nike Pegus 38 mantiene la stessa linea con un drop standard di 10 mm (27 mm nel tallone e 17 mm nell'avampiede). Varia leggermente nel peso, togliendo qualche grammo al modello che si noterà dopo qualche chilometro. 260 grammi per la versione maschile e 252 grammi per quella femminile.

Nonostante la costante evoluzione di questa scarpa iconica Nike, la sua essenza rimane invariata come una scarpa da allenamento quotidiano che fornisce comfort, morbidezza e fiducia, ma anche la leggerezza e la flessibilità necessarie per godere di passi più dinamici e fluidi.

Inoltre, come abbiamo già visto nella sua versione precedente, la Nike Pegasus 38 avrà anche diverse versioni oltre all'opzione standard del modello. Per esempio, la Nike Pegasus 38 FlyEase, quella che include quella cerniera per legare la scarpa senza lacci e che si può regolare con una sola mano. Ma queste Pegasus 38 saranno disponibili anche con il servizio di personalizzazione Nike By You, in cui l'utente ha la possibilità di creare il proprio design del modello, regolando l'altezza dell'arco, i lacci e la trazione.

Nike Pegasus 38, prezzi - foto 3

Review da Nike Pegasus 38

Redazione

Redazione

Tester

8.7 8.7

Nike Pegasus 38 arriva per continuare ad offrire le stesse sensazioni delle sue precedenti versioni e non è affatto qualcosa di negativo o peggiorativo, tutt'altro. Stiamo parlando di offrire la stessa cosa che abbiamo già visto nelle Nike Pegasus 37 o la Nike Pegasus 36 (il salto dalla 35 alla 36 è stato un cambiamento radicale). E quando Nike si concentra sul suo modello di punta per il grande pubblico, con sottili cambiamenti, è perché c'è poco da cambiare. Quindi non aspettatevi una rivoluzione, ma piccoli miglioramenti fatti dai designer del marchio americano ascoltando le richieste degli utenti di Pegasus.

Recensione Nike Pegasus 38, cosa c'è di nuovo

Fondamentalmente ci sono 4 cambiamenti: un toe box più ampio, una linguetta più larga, un tallone più protetto e una nuova allacciatura per una migliore vestibilità. Tutto il resto ricorderà così tanto una Pegasus 37 che sarà difficile distinguerle. Ma vi diremo di più,pensiamo che la nuova Pegasus 38 assomigli più ad una Pegasus 36 che ad un 37...

La Nike Pegasus 38 è una scarpa versatile che puoi usare per quasi tutto, da un volo rapido in una 10k alla corsa a media e lunga distanza se sei sotto i 75-80 kg. Ma non aspettatevi grandi cambiamenti rispetto alla versione 37.

Per che tipo di corridori sono le Nike Pegasus 38?

Il concetto per il quale questa scarpa è stata progettata non cambia. Stiamo parlando di una scarpa da running molto versatile, veloce, con una buona ammortizzazione e reattività per corridori fino a 80 kg. Per i corridori che cercano una scarpa quasi per tutto. Una scarpa comoda, leggera, un modello per correre sull'asfalto ma anche su piste sterrate o di ghiaia. La sensazione rimane invariata rispetto alla Pegasus 37. Ammortizzazione solida ma reattiva con la capsula ZOOM sotto i metatarsi nella fase di spinta. Correre con queste scarpe è un piacere, fluido e come una seconda pelle.

Per quali distanze consigliamo le Nike Air Zoom Pegasus 38?

Recensione Nike Pegasus 38, distanze

È una scarpa che può essere utilizzata per tutti i tipi di distanze. Se volete volare con loro in un 10k e siete alla ricerca di una buona ammortizzazione, sarete in grado di indossarle da 80kg in giù senza alcun problema. Fino a una mezza maratona o addirittura una maratona per corridori di non più di 75 kg circa e con una tecnica di corsa buona. Per i corridori più pesanti, in distanze come la maratona, ci piace raccomandare modelli con supporto extra e ammortizzazione. Principalmente per tenere bene il piede ed evitare movimenti indesiderati dovuti alla fatica. Con il passare dei chilometri la tecnica di corsa peggiora e si perde efficienza nel ciclo delle falcate e un buon supporto e una certa quantità di appoggio sono importanti. Se ti piace la marca Nike, puoi provare le Nike Vomero 15 per esempio.

In questo nuovo aggiornamento, possiamo vedere che la zona del tallone è stata migliorata. Nella Pegasus 37 abbiamo trovato un tallone meno controllato in fase di atterraggio che nella versione 38 cerca di recuperare un migliore controllo grazie al lavoro della soletta, una nuova riprogettazione della zona e materiali che supportano meglio la forma del retropiede del nostro piede.

Cosa ci è piaciuto di più della Nike Pegasus 38

Recensione Nike Pegasus 38 superiore

Ci piace il fatto che siano ancora una scommessa sicura. È una scarpa che sicuramente non è la migliore sul mercato in nessun aspetto specifico e tuttavia è buona in tutto. E' molto versatile e per un pubblico molto ampio.

Ci piace anche il nuovo design della linguetta. Più largo, un concetto più classico, imbottito ma che permette una migliore vestibilità della scarpa. Stringi i lacci quanto vuoi e difficilmente li noterai. Così si ottiene una vestibilità migliore in generale.

E, ultimo ma non meno importante, le sensazioni di corsa sono fantastiche. Ciclo di passo molto fluido, una scarpa che si sente molto leggera e una buona durata. Anche se a molti di noi mancheranno ancora quelle "rughe" che appaiono sulla schiuma dell'intersuola non appena le si indossa per la prima volta. Non preoccupatevi, come ci è stato detto dal marchio al lancio della Pegasus 36, è qualcosa di normale e non influisce sulla durata, ma influenza l'obiettivo di ammortizzazione.

Cosa ci è piaciuto meno di questa Pegasus 38

Recensione Nike Pegasus 38 suola

Principalmente 2 aspetti:

- Sono rimasto un po' deluso dal design. Il modello è così simile agli ultimi 2 anni che ci aspettavamo qualche sorpresa da Nike. E il modello che abbiamo testato è probabilmente il meno "indossabile" delle ultime due edizioni.

- E in secondo luogo, il suo prezzo. Fino alla Pegasus 36, questo modello era il re per il suo imbattibile rapporto qualità/prezzo. Nike potrebbe fare una super scarpa per meno di 100€ (il prezzo medio era di circa 85-90€). Bene, dalla versione 37 sarà molto difficile trovare questa scarpa a meno di 100€. Anche sotto i 110€. Nel caso, rimanete sintonizzati e confrontate i prezzi su RUNNEA per trovarli il giorno in cui scenderanno sotto la barriera dei 100€.

Con quali scarpe da corsa possiamo confrontare queste Nike Pegasus 38?

La Pegasus 38 compete nella categoria superiore della running popolare, quella di una scarpa a tutto tondo per i corridori che pesano fino a 80kg. Ed è in testa a questa classifica da anni, anche se la concorrenza è sempre più dura. Diamo un'occhiata ai suoi rivali:

Opinioni di Nike Pegasus 38

Sii il primo a scrivere una recensione

- -

Valutazione media
Dagli utenti

Max: -
Min: -

Leggerezza

-

Ammortizzazione

-

Flessibilità

-

Risposta

-

Stabilità

-

Grip

-

Domande e commenti da Nike Pegasus 38

Non ci sono domande o commenti