Brooks Ricochet

Brooks Ricochet
Brooks Ricochet
6.8
SCORE

Negli ultimi giorni non abbiamo rilevato alcun prezzo per: Ricochet

Siate i primi a ricevere un avviso quando i prezzi saranno disponibili.



La nostra selezione

Prodotti da Brooks relativi a questa ricerca

Caratteristiche

  • Genere
    Uomo Donna
  • Peso Uomo
    292 gr
  • Peso Donna
    261 gr
  • Drop
    8 mm
  • Ammortizzazione
    Alto
  • Costituzione
    Medio
  • Superficie
    Asfalto
  • Uso
    Allenamento
  • Ritmo
    Medio
  • Piede
    Normale
  • Appoggio del piede
    Tallone
  • Anno
    2018
Leggerezza
9
Ammortizzazione
9

Le nuove scarpe da running Brooks Ricochet sono il nuovo lancio di questa azienda americana, uno dei due modelli che incorporano la nuova tecnologia DNA AMP. La nuova tomaia con tecnologia Fit Knit offre un comfort e una vestibilità migliori. Un altro punto di forza è il grande ritorno di energia. Pensato per un corridore che cerca una grande forma fisica e un grande ritorno di energia per dare tutto nel suo allenamento. Il lancio è previsto dopo l'estate.

Brooks Ricochet, vestibilità e comfort

Mentre andavamo avanti, la componente stellare su cui Brooks Running ha scommesso in questo nuovo modello è la tecnologia AMP del DNA. Si tratta di un materiale poliuretanico con uno strato esterno in TPU, che troviamo quando parliamo della tecnologia Boost dell'azienda americana, che fornisce un eccellente ritorno energetico per lo sportivo e che a sua volta si combina con il classico DNA BioMoGo. Le scarpe da running insieme alle Brooks Bedlam sono gli unici due modelli che includono questo componente e che seguono la linea dell'originale, Brooks Levitate. Con queste aggiunte vediamo come si riduce il peso della scarpa mentre, allo stesso tempo, si aumenta la scorrevolezza e l'ammortizzazione si adatta alle esigenze dell'atleta.

La tomaia di questa Brooks Ricochet è caratterizzata dalla nuova tecnologia Fit Knit, un materiale morbido che garantisce una calzata sicura e aumenta il comfort, la traspirabilità e la leggerezza. Per quanto riguarda il design, mostra una struttura a calza con materiali esterni in maglia. Inoltre, il collare è stato abbassato nella zona del tallone e per mantenere la calzata è stato aggiunto un anello intorno al tallone che tramite due anelli si unisce al solito sistema di allacciatura, in modo che la Ricochet si adatti perfettamente al piede.

La suola ha un disegno a punta di freccia molto simile a quello di una Levitate. I punti di forza di questa struttura sono principalmente la flessibilità e la morbidezza del passaggio del piede in ogni passo. Inoltre, l'idoneità della posizione degli elementi in gomma ha aumentato la durata di questo sport e soprattutto la trazione dello stesso. Anche la copertura è stata aumentata in quanto in alcune aree, come ad esempio sotto la metà del piede, la suola è diventata più stretta.

Per concludere sulle specifiche tecniche, la Brooks Ricochet ha una goccia di 8 mm. Abbiamo commentato che è un modello più leggero e rimane sotto la barriera dei 300. Più precisamente, 292 gr nella versione maschile e 261 gr nella versione femminile.

Review da Brooks Ricochet

20 luglio 2020

7.3

Brooks Ricochet, quando li fai diventano le tue scarpe da allenamento preferite

Il marchio americano ci sorprende, per sempre, con questo nuovo modello di corridore intermedio: la Brooks Ricochet per farsi un'idea, verrebbero a competere nello stesso segmento delle Nike Pegasus e dell'Asics Cumulus, ognuna con i suoi punti di forza caratteristici. Qui Brooks segnerà il gol della "Risposta", poiché in questo segmento di "mixed rolling" o "light training", si troverà in cima ai due estremi, eccellendo in ciò che il suo stesso nome Ricochet" propone.

Con questo nome Ricochet", che secondo wikipedia significa Ricochet", potete farvi un'idea di ciò che avete davanti a voi:

Ricochet... Un rimbalzo è un ricochet, o un salto da una superficie, in particolare nel caso di un proiettile o di una granata. La maggior parte dei rimbalzi sono causati da incidenti, e anche se la forza della deflessione rallenta il proiettile, può comunque essere potente e quasi pericolosa come prima della deflessione...)

Revies delle Brooks Ricochet, caratteristiche generali - foto 1

Brooks cerca questo effetto di rimbalzo con l'uso di un'intersuola a doppia densità, con un primo strato sotto il plantare di "DNA-AMP" che abbiamo già visto per la prima volta nelle Brooks Levitate, accompagnato sul fondo dalla sua più comune schiuma BioMogo DNA.

I loro 295 grammi di peso (nella taglia 43) sono comunque l'unico handicap su cui siamo tutti d'accordo, poiché dato l'uso a cui sono dirette queste scarpe sarebbero molto meglio con una riduzione di peso.

La consistenza del DNA-AMP insieme al rimbalzo che offrono è evidente in tutti i chilometri, e si può perdere il comfort oltre i 25-30 km a causa delle richieste che fanno ai muscoli. Tuttavia, è una di quelle scarpe da running che si fanno da soli e con il passare dei giorni diventano più gentili con te, al punto che sono diventate le mie preferite per l'allenamento quotidiano.

L'estetica attuale e i colori vivaci aggiungono un plus quando si tratta di valorizzare questa scarpa, poiché la sua tomaia, come vedremo più avanti, è una delle più attraenti e meglio costruite sul mercato.

Revisione delle Brooks Ricochet, caratteristiche della tomaia - foto 2

Brooks Ricochet, Caratteristiche superiori

Il taglio diviso in 2 pezzi, è una trama chiamata Fit Knit che spreca tecnologia ed eleganza con quei doppi strati appena impercettibili e che fanno sì che alla vista cambino di colore a seconda del punto da cui li si guarda e al tatto sono come un guanto per il nostro piede.

Il collare è rifinito a forma di "semicalzino" senza essere una ghetta, ma è vero che può evitare che una "ragazzina" vi entri dentro mentre corre e serve anche come ultimo occhiello per i lacci, un elemento che funziona sorprendentemente bene e garantisce un pizzo perfetto senza sentire alcuna pressione sul collo del piede.

La lingua unisce la zona superiore a quella centrale e completa la forma dello scarpone interno, è di media densità e molto morbida al tatto, il che si traduce in comfort in questa zona.

Il resto degli occhielli è realizzato con incisioni nella parte superiore rinforzate da una striscia termoincollata che corre dall'alto verso il basso ed è rifinita da alcuni punti di sutura che conferiscono loro la giusta rigidità per renderli molto resistenti senza interferire con il comfort dell'insieme.

Revisione delle Brooks Ricochet, caratteristiche della tomaia: traspirabilità - foto 3

Una buona traspirazione in tutta la zona del collo del piede favorisce una corretta evacuazione del sudore e anche se all'esterno possono sembrare molto densi e caldi, sono perfettamente utilizzabili in qualsiasi stagione.

Senza dubbio un grande lavoro di design che le rende accattivanti per i corridori, essendo quelli che mi hanno chiesto di più sul nome delle scarpe che indossavo.

Nella faccia interna l'imbottitura morbida è il tonico generale, arrivando al tallone dove un morbido cuscino lo raccoglie, anche se può sembrare aggressivo il finale di Achille non è invadente e lo afferra in modo efficace e morbido.

La parte anteriore, e contrariamente a quanto può sembrare esternamente, è molto ben protetta da un rinforzo in plastica che protegge le dita dei piedi, anche se in una scarpa di questo tipo sembra che serva più come parte della forma, per dare forma, che come vera e propria protezione.

Revisione delle Brooks Ricochet, caratteristiche dell'intersuola - foto 4

Intersuola

La combinazione dei due materiali DNA-AMP e il DNA BioMogo , si traduce in un ingresso "duro" con progressione "morbido" per finire in un leggero "rimbalzo" quando si va mezzo piede e un passaggio da "morbido" a "rimbalzo" se si va in tallone, in modo da poter definire la sensazione quando si corre con loro, Si nota che quando si entra in più di mezzo piede nel tallone, offrono una risposta molto più ammortizzata che se si va mezzo piede dentro, questo è dovuto allo spessore dei diversi materiali dove nel tallone è notevolmente più abbondante il DNA BioMogo, diventando la stessa proporzione dei due mezzo piede in avanti.

Infatti, c'è una sorta di gradino nella zona centrale che divide entrambe le metà dove questo fatto differenziante può essere chiaramente visto, proprio sotto il gradino nella suola c'è un buco nel BioMogo -DNA che ci permette di vedere il DNA-AMP.

Revisione delle Brooks Ricochet da corsa, caratteristiche dell'intersuola: reattività - foto 5

Senza dubbio, la miscela di questo incapsulamento di poliuretano con la pelle di TPU che viene compressa a livello molecolare a causa della forza dell'impronta, restituisce un'alta percentuale di quell'energia quando riacquista la sua forma e che quando lavora in confluenza con il BioMogo-DNA, si completano a vicenda in termini di stabilità e reattività.

Una larghezza media nell'ultima di questa intersuola offre una buona stabilità, soprattutto nell'avampiede, offrendo un buon spazio per le dita dei piedi. La zona posteriore ha una leggera forma trapezoidale che sporge su entrambi i lati e dietro la parte superiore, rendendo davvero difficile torcere una caviglia mentre le si indossa.

Revisione delle Brooks Ricochet, caratteristiche della suola - foto 6

Sole

Molto simile ai primi Levitate, dove 5 grandi strisce angolate formano la parte anteriore e centrale della suola della scarpa da Brooks Ricochet, dalla punta all'arco del piede, separate dalla zona del tallone da un foro a forma di kit dove si vede e si tocca il DNA-AMP e che transetta ad un classico tacco multitouch alla periferia con un foro centrale dove è esposto il BioMogo-DNA.

Le linee di flessione ben definite sono composte da uno strato di gomma nera in una finitura quadrata che dà una buona presa su tutti i tipi di superfici asciutte, la zona posteriore segue lo stesso schema, ma divisa e multitagliata e qui se c'è più presa su tutti i tipi di superfici.

Revisione delle Brooks Ricochet, caratteristiche della suola: trazione - foto 7

Funziona bene in generale, anche se la pista ciclabile o l'asfalto bagnato è dove si comporta peggio, traccia correttamente su tutti i tipi di terreno asciutto e si può portare su piste in buone condizioni con la massima tranquillità anche se questo non è il vostro ambiente naturale.

Parcheggi, autostrade, strade sterrate compattate, ecc. non metteranno a dura prova la tenuta di questa suola, le scanalature flessibili sono conformi e conferiscono alla scarpa una buona flessibilità.

Revisione delle Brooks Ricochet, conclusioni - foto 8

Conclusioni e valutazione personale

Una grande scarpa da allenamento quotidiana per i corridori di peso medio, se si è un po' più pesanti di 75 kg forse l'uso più conveniente sarebbe in competizione e non tanto per tutti i giorni. Di loro posso dire che mi hanno aiutato a superare il grande incubo dei corridori, il temuto infortunio.

Ho avuto l'inconveniente dopo una forte competizione alla quale ero già toccato (non ho gareggiato con loro anche se la scarpa qui aveva poco a che fare e la mia voglia di salire sul podio... Con quello che ho passato giri in un sentiero troppo forte e qualche giorno ... crack ...) Comunque, avevo iniziato a preparare con loro la maratona di Valencia 2018 e mi stavano dando un grande risultato, li ho usati per tutto tranne che per la serie under 3:45, così ti fai un'idea di quanto possono andare lontano, per questi erano corti (ho controllato in una sessione ed erano pesanti a quella velocità, l'ammortizzazione e il peso pesavano più del rimbalzo che fornivano) ma per tutte le altre riprese, lunghe e medie, fartlek ecc, ero in strade di lusso, compatte e molto asfalto erano e sono il loro campo di battaglia.

Revisione delle Brooks Ricochet da corsa, conclusioni: ammortizzazione, stabilità, sicurezza e comfort - foto 9

Una volta che sono stato in grado di riprendermi dall'infortunio (cose spinali, niente di muscoloso) sono tornato con loro, quell'ammortizzazione e stabilità mi fa andare in sicurezza anche se vado a poco a poco, partendo a ritmi di 5:30, 5:00 ..., 4:30, mi forniscono comfort e sicurezza, che è quello che mi serve, in questo momento scrivendo queste righe le ho qui accanto a me e domani una Brooks Ricochet 20k li aspetta in progressione dalle 4:30 alle 4:00, ne ho diverse tra cui scegliere ...... e prendo queste Brooks Ricochet.

Non posso che raccomandarle, ottima qualità costruttiva, buona ammortizzazione e buona risposta, pesano un po' più di un misto se usate, ma danno un plus di sicurezza, per chi di noi divora chilometri e scarpe, sono una vera prelibatezza.

Approfittate delle vendite running a gennaio e procuratevi un paio! Corri Felice!

Revisione delle Brooks Ricochet, punti a favore - foto 10

PRO e NOC

PROs

  • Comfort.
  • Imbottitura.
  • Reattività.
  • Versatilità.

Rassegna di Brooks Ricochet, opportunità di miglioramento - foto 11

Opportunità di miglioramento

  • Una riduzione del peso sarebbe un "must".

Revisione delle Brooks Ricochet, valutazione del tester Runnea - foto 12

Valutazione del tester Runnea

  • Impugnatura: 6Luminosità
  • : 6
  • .
  • Flessibilità
  • :

Opinioni di Brooks Ricochet

Sii il primo a scrivere una recensione

-

Valutazione media
Dagli utenti
Max: -
Min: -
Leggerezza
-
Ammortizzazione
-
6.8
SCORE

Brooks Ricochet sono al 843 posto nella classifica delle migliori scarpe running.

La nostra selezione

Anche da Brooks