11-06-2018 Infortuni nello sport

Tipi di infortuni sportivi che possono capitare correndo e come identificali

Tipi di infortuni sportivi che possono capitare correndo e come identificali
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Whatsapp Icon
Redazione
Da Redazione
Team editoriale

In questo articolo parleremo degli infortuni più caratteristici che si possono vedere in questa modalità di sport. Evidentemente rifletterete sul fatto che si sono sempre visti, si vedono e si vedranno per tutta la durata della vostra vita sportiva.

In tutto l'articolo vedremo un glossario di infortuni che sfortunatamente possono accadere in gran percentuale. Vedremo in cosa consiste ciascuna di esse e come poterle prevenire e trattarle una per una.

Quando studi il running e provi a conoscere questo sport, le sue diverse modalità, le sue tecniche, osserverai che molti degli infortuni si producono per via di questo movimento ciclico che provoca tendinopatie, ma che non accadono solo questi tipi di infortuni.

Perciò andiamo a vedere quanti e quali infortuni possono produrci nel running.

La moda del running

Il running non è ne più nè meno che la corsa che si è sempre fatta. La parola running significa semplicemente "correndo" in inglese. Sicuramente abbiamo adottato questa parola per via del marketing che provoca una parola diversa rispetto a quella che già conosciamo.

tipi infortuni

Il running ha acquistato molti addetti, maggiormente perché non si ha bisogno di grandi strumenti per la sua pratica (delle scarpe e abiti sportivi ci basteranno) ma da Rend and Prev, vogliamo esporre dei concetti minimi in modo che la sua pratica sia sicura e preveniamo degli infortuni. Semplicemente con una prova o scegliendo un materiale preciso per ciascun runner se ne abbasserà la percentuale di occorrenza.

In primo luogo è fondamentale, come abbiamo già commentato negli articoli precedenti, fare una prova di sforzo da un professionista per evitare spaventi e sapere se abbiamo delle patologie cardiache oltre che conoscere i livelli di allenamento per realizzarne uno più individualizzato possibile.

È anche importante quando si va a fare running trovare una buona calzatura che sia in accordo con le tue caratteristiche (pronatore, supinatore o neutro) in modo che possa sfruttare al massimo i tuoi allenamenti senza avere disagi di alcun genere.

Infortuni più comuni nel running

Quando si leggono autori e articoli diversi in sport come il running una delle lesioni che più troviamo sono le tendinopatie ( lesioni di qualsiasi tendine) che si producono più spesso:

Tendinite

La tendinite consiste nell'infiammazione di un tendine e di produce solitamente per un impatto ripetuto su qualsiasi superficie ( di solito dura) causando dolore, fastidi, malessere. Per esempio la tendinite del tendine di Achille, della bandelletta ileotibiale (sfortunatamente delle più durature), bicipiti femorali, tendine patellare del ginocchio, tendine rotuleo e tibiale anteriore

Una tendinite è una lesione cronica che si produce per una tensione sproporzionata del proprio tendine e in questo modo si vanno a creare disequilibri nelle articolazioni che sfortunatamente saranno negativi per il nostro rendimento. Una tendinite molto comune si produce nel tendine di Achille, chiamata anche tendinite Achillea.

Fascite plantare

Un altro disturbo che si produce comunemente è la fascite plantare che si produce quando la membrana che avvolge i muscoli della pianta del piede e del tallone si infiamma. Può essere prodotta da un piede cavo ( troppo ponte) o molta pronazione che provocano troppa tensione. Questa lesione avviene per via delle ripetizioni di impatto sulle superfici dure o per una scelta sbagliata delle calzature.

Slogature

Sfortunatamente le slogature sono solite essere abituali nel running. Avvengono dopo un appoggio sbagliato, per una buca che non abbiamo notato, qualsiasi oggetto che crei instabilità e con esso si produce un allungamento esagerato del legamento dell'articolazione. Nel running ciò che è solita prodursi sempre è la slogatura della caviglia come anche del ginocchio dovuto all'uso del treno inferiore in questa modalità sportiva. Come abbiamo già visto esistono diversi gradi di slogature e a seconda della loro complessità si vedrà la loro gravità.

Borsite

La borsite è un'altra lesione che si origina con l'infiammazione della borsa sierosa che si trova situata nelle zone strategiche delle articolazioni affinché la circolazione arteriosa tra i diversi tessuti si riduca man mano. Nel running di solito colpisce la zona ileobitale (zona esterna del ginocchio).

Lesioni meno frequenti nel running

Di seguito vedremo degli infortuni che avvengono con meno frequenza per le caratteristiche del runnign ma che comunque possono verificarsi.

Rottura delle fibre

Per esempio la rottura delle fibre che consiste in una rottura del muscolo di maggiore o minore distanza (differenti gradi) e che può avvenire in qualsiasi tipo di muscolo. Dipende dal gesto che si produce quando si va a realizzare il movimento se andrai ad infortunarti in una parte del corpo o meno. Ovviamente nel running i muscoli del treno inferiore sono i più propensi agli infotuni.

Frattura da stress

Un altro infortunio meno abituale è la frattura da stress che sono la rottura dell'osso dobuta ad una reiterazione e ripetizioni di piccoli impatti di forza nella zona fratturata. Di producono di solito nei metatarsi e nella tibia. Di solito è anche colpa di una cattiva gestione del piano di allenamento.

Bolle

bolle di acqua

Infine in questa sezione non vogliamo perdere occasione di parlare delle bolle del piede che dal nostro punto di vista consideriamo una lesione perchè va a limitarci nel momento in cui vogliamo realizzare l'allenamento sia anche durantel'allenamento come anche nel recupero post-gara o post-allenamento.

Lesioni alla schiena

Un altro punto da commentare riguarda gli infortuni che si producono durante la corsa alla schiena. Come abbiamo visto negli articoli precedenti possiamo creare scompensi sia nella zona cervicale sia in quella dorsale o lombare con tutte le problematiche ad esse relative.

  • Lesioni alla schiena per la corsa

Può essere provocata da : una gamba più corta dell'altra ( parliamo di circa un centimetro) e con la cui differenza andiamo a creare uno scompenso. 

Si possono verificare dei problemi anche durante l'appoggio con un'eccessiva pronazione del piede poichè creiamo dei disagi ad altri parti del corpo come per esempio alle anche. Questo fa sì che venga coinvolto direttamente il bacino. E , infine, scompensi muscolari a livello del CORE (gli addominali, lombari, glutei etc...tutti tranne le estremità) che prima o poi andranno a produrre fastidi alla schiena.

Cause degli infortuni da corsa

Le cause per le quali un runner si infortuna sono infinite, ma andiamo a definire le più importanti; per esempio per il fisioterapeuta, Jorge Nieto Sánchez, le cause delle problematiche viste finora sono:

  • Allenamenti inadeguati 
  •  Problemi strutturali
  • Deficit muscolare
  • Strumenti sportivi inadeguati
  •  Cattiva alimentazione
  • Età 
  • Terreni sui quali corriamo


Lesioni alla schiena

Prevenzione e cura di infortuni causati dal running

Per l'esposizione di questa sezione uniremo entrambi gli aspetti a causa dell'interrelazione che esiste tra di essi. er quanto riguarda la prevenzione esistono alcuni aspetti importanti che ci aiuteranno a diminuire sempre più la percentuale di infortuni.
Questi aspetti sono di lavoro obbligatorio se vuoi migliorare il tuo rendimento, poiché una cosa si lega all'altra.

  • Per esempio dobbiamo considerare:

La tecnica di corsa, fondamentale per miglirare il nostro rendimento e che nel tempo farà in modo che non si manifestino lesioni non necessarie. 

Lavorare sulla forza in modo adeguato nei diversi muscoli implicati nella corsa (soprattutto tutto il treno inferiore).

Terreno o pista in cui corriamo. Facciamo attenzione ai terreni più duri (per esempio l'asfalto) poiché l'ammortizzazione è minore e il nostro corpo soffre di più. 

Materiali buoni e individualizzati che siano adeguati per i tuoi allenamenti e per le gare sono importantissimi per vivere al meglio l'esperienza del running.

È anche importante una buona e individualizzata pianificazione degli allenamenti per non cadere nella monotonia con la stanchezza, nè tantomeno un sovrallenamento che possa portare a conseguenze nefaste per il runner.

Cure per le lesioni prodotte nel running

Da un lato possiamo applicare metodi come la crioterapia (cura col freddo) che consiste nell'applicazione di ghiaccio sia in tempi diversi come ad intensità diverse (più o meno freddo).

Anche diverse cure di fisioterapia, per esempio, per ogni tipo di infortunio il professionista dovrà realizzare un tipo di trattamento differente con i suoi recuperi, esercizi etc... Anche per la stessa problematica esistono dei trattamenti diversi che cambiano a causa delle caratteristiche personali di ogni individuo.

E per concludere, dal nostro punto di vista vogliamo sottolineare che la cura perfetta per una buona cura è la realizzazione tranversale ( allo stesso tempo pianificata) per tutto il tempo di recupero, sia per i diversi esercizi di flessione, mobilità articolare, forza, sessioni di fisioterapia, di crioterapia, farli con una buona tecnica, strumenti adeguati e allenamenti di qualità.

Conclusioni

Per concludere diciamo che abbiamo voluto elencare gli infortuni che si producono con maggiore assiduità in questa pratica sportiva e con i quali è anche possibile che ci troviamo a combattere. In questo modo il presente articolo vi sarà molto utile dal punto di vista pratico.

Infine, da Rend and Prev abbiamo voluto prendere il concetto che la pratica del running debba essere totalmente sicura e motivata. È qui che entra in gioco la funzione dell'allenatore, preparatore fisico cioè per fare in modo che questi tipi di fastidi o infortuni siano praticamente inesistenti o ridurre le nostre possibilità di diventare professionisti.

Fotografie: Unsplash

Redazione

Redazione

Team editoriale

Una squadra composta da giornalisti e professionisti del mondo della corsa. Se vuoi che scriviamo su un argomento in particolare, contattaci.