05-07-2021 Running news

Mizuno Wave Rider 25 vs Mizuno Wave Ultima 12, tu da che parte sei?

Mizuno Wave Rider 25 vs Mizuno Wave Ultima 12, tu da che parte sei?
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Whatsapp Icon
Redazione
Da Redazione
Team editoriale

In RUNNEA siamo tornati con uno di quegli interessanti confronti tra scarpe running. Concentrati sul marchio Mizuno oggi confrontiamo due delle sue opzioni più acclamate per i corridori con passi neutro. Questa volta la scelta è tra l'iconica Mizuno Wave Rider 25 e la versatile Mizuno Wave Ultima 12.

Pensi che non ci sia lotta? Potresti avere ragione, ma ricorda che una delle premesse che seguiamo in RUNNEA è che non sempre la scarpa  più costosa è la scarpa migliore, e che la tua scelta deve essere basata sulla scelta della scarpa running che meglio si adatta al tuo profilo di corsa. Quindi sì, in questo senso, le Mizuno Wave Rider 25 sono un successo, ma non escludere la Mizuno Wave Ultima 12, perché anche loro mantengono ciò che promettono, e forse anche più di.

Mizuno Wave Rider 25 e Mizuno Wave Ultima 12, punti in comune

Analizzando i loro punti in comune e le differenze, non c'è dubbio nel presentare la Mizuno Wave Rider 25 come il fiore all'occhiello del marchio giapponese di Osaka nelle scarpe da allenamento quotidiano. Da quando la famiglia di successo della Wave Rider di Mizuno è nata nel 1997, quest'ultima versione della Wave Rider 25 è sbarcata sul mercato come la più fluida della sua storia fino ad oggi.

Sì, non si può dire il contrario, e la Mizuno Wave Ultima 12 vive all'ombra della Wave Rider 25. Tuttavia, questo fatto non significa che la Wave Ultima 12 non abbia la sua importante particolaritá, perché è un modello versatile che fornisce fluidità per le tue abituali sessioni di running su asfalto.

Essendo due modelli di riferimento, e come non essere altrimenti, entrambe le Wave Rider 25 e Wave Ultima 12 condividono molte delle tecnologie più all'avanguardia e innovative della ditta giapponese, come ad esempio:

  • SmoothRide: Sistema progettato per promuovere un'impronta più fluida in ogni allenamento.
  • X10: la mescola di carbonio più duratura di Mizuno che è integrata nelle zone più soggette a usura della suola per aumentare la durata, ma anche per migliorare la trazione e la presa in un punto strategico come la zona del tallone.
  • Tomaia con AIRmesh e sistema DynamotionFit: questa combinazione fa sì che entrambi i modelli migliorino un aspetto importante come l'adattabilità e il supporto del piede, senza anche migliorare la ventilazione per una sensazione di corsa più confortevole.
  • Piattaforma Wave: naturalmente, qualcosa di non negoziabile nelle scarpe da running Mizuno. La tecnologia Wave è il principale segno distintivo dell'azienda giapponese, soprattutto quando si tratta di garantire l'assorbimento ottimale degli urti e la stabilità in ogni passo. Anche se, come vedremo nelle prossime righe, la tecnologia Wave è adattata e distribuita in modi diversi in Wave Ultima 12 e Wave Rider 25.

Senza dimenticare quel dettaglio della soletta rimovibile Premium Insock con cui i diversi e vari modelli di Mizuno riescono a massimizzare il grado di comfort.

Quali sono le principali differenze tra Mizuno Wave Rider 25 e Mizuno Wave Ultima 12? - immagine 1

Quali sono le principali differenze tra la Mizuno Wave Rider 25 e la Mizuno Wave Ultima 12?

Anche se il cambiamento arriverà presto, e nella prossima Mizuno Wave Ultima 13 potremo vedere l'applicazione dell'innovativa tecnologia MIZUNO ENERZY. La differenza principale tra un modello e l'altro è proprio che Mizuno Wave Rider 25 ha questo composto nell'intersuola mentre Mizuno Wave Ultima 12 si basa sulla caratteristica intersuola che combina materiali U4ic e U4icX e piastra Mizuno Wave per una corsa più morbida.

Il livello di ammortizzazione non è quindi compromesso in nessuna delle due opzioni in esame, ma la Mizuno Wave Rider 25 fa un passo avanti con fasi di impatto più morbide e un toe-off più progressivo. A questo dobbiamo aggiungere la distribuzione parallela della piastra Wave, che permette di guidare il piede in modo corretto in ogni passo.

Altre differenze si trovano nelle specifiche tecniche delle scarpe. Anche se il drop è esattamente lo stesso in entrambe le scarpe e cioè di 12 millimetri, il peso varia. Con la celebrazione del suo 25° anniversario, gli sviluppatori di prodotti Mizuno hanno optato per una Mizuno Wave Rider 25 più leggera e fluida. D'altra parte, la Mizuno Wave Ultima 12 è leggermente più pesante e leggermente sopra la barriera dei 300 grammi.

A quali profili di corridori sono rivolti questi modelli Mizuno?

Quando si tratta di orientare queste Mizuno Wave Rider 25 e Mizuno Wave Ultima 12 a un profilo specifico di corridore, vi diremo che in entrambe le opzioni, le sensazioni in gara sono quelle di sperimentare una sensazione ferma ma molto confortevole, aggiungendo fluidità e leggerezza -più nel caso di Wave Rider 25; e che naturalmente non sono esenti da trasmettere una buona risposta, e soprattutto, stabilità ottimale.

Come abbiamo già detto, i miglioramenti della Mizuno Wave Rider 25 l'hanno trasformata in un modello meglio ammortizzato e più stabile per migliorare la sua risposta, così come quella sensazione di correre con un modello più leggero rispetto a quelli precedenti. Per quanto riguarda la Mizuno Wave Ultima 12 è un modello che si distingue per la sua grande comodità e versatilità, garantendo un livello di ammortizzazione nella zona del tallone che pochi modelli possono offrire nel mercato attuale.

Pesi e distanze dei corridori

Questa combinazione di ammortizzazione e stabilità così caratteristica di Mizuno non solo li presenta come un'opzione raccomandata per i corridori con passo neutro, ma rispondono bene anche ai pronatori lievi. Nel caso di Wave Rider 25 da corsa per corridori tra 75 e 80 kg al massimo, e per quanto riguarda le Wave Ultima 12, la gamma di peso può forse essere allungata un po' di più, ma senza superare gli 85 kg di peso.

Adatte per correre comodamente e in sicurezza su tutti i tipi di distanze e a diversi ritmi per le sessioni di allenamento quotidiano, e anche per indossare un pettorale nelle gare di lunga distanza più popolari, comprese le maratone.

In termini di prezzo, non c'è molta differenza tra i due, dato che i loro prezzi RRP sono intorno ai 150€. È anche vero che la Mizuno Wave Ultima 12 può essere ottenuta ad un prezzo più accessibile, soprattutto se si approfitta delle offerte di saldi estivi sulle scarpe da running.

Redazione

Redazione

Team editoriale

Una squadra composta da giornalisti e professionisti del mondo della corsa. Se vuoi che scriviamo su un argomento in particolare, contattaci.